Questo progetto ci ha visti intraprendere la ristrutturazione di un appartamento a Santo Stefano per una giovane coppia, alle prese con la propria prima casa. L’appartamento da loro acquistato ha la metratura adatta alle loro esigenze, tuttavia presenta molti limiti. Innanzitutto la divisione tra living e cucina costringe entrambi gli spazi ad essere mal sfruttati. Inoltre in soggiorno le zone di divano e tavolo si mescolano, creando un ambiente indefinito e mal utilizzabile. Il divano in linea è molto distante dalla TV e fra di loro si frappone il tavolo, in centro alla stanza. La cucina risulta essere piccola con un minimo spazio di lavoro. La pavimentazione in piastrella è vecchia e non dà il giusto valore a tutti gli ambienti. Il bagno di servizio è caratterizzato dai rivestimenti a terra e a parete in piastrelline color fucsia che non piace ai clienti. Stesso discorso vale per il bagno principale in cui il colore dominante è il giallo.

L’APPROCCIO

La nostra progettazione inizia con il ripensare l’ambiente living. E’ necessario aprire lo spazio in modo che ne giovino sia soggiorno che cucina, dando l’impressione di essere molto più grandi. La porta del bagno di servizio va nascosta, perchè non è certo gradevole vederla appena si entra in casa. L’illuminazione ora è prettamente tecnica, bisogna assolutamente darle più importanza. I due bagni vanno rivalutati, limitando tuttavia l’intervento per questioni di budget e tempi. Le due camere hanno una discreta metratura, non necessitano quindi di grossi interventi, ma solo di una buona progettazione di arredo. La cameretta destinata ai futuri figli per il momento decidiamo di lasciarla così com’è, per poter concentrare meglio le risorse sul resto della ristrutturazione.

IL PROGETTO

La parete che divide soggiorno e cucina viene abbattuta. Il nuovo setto divisorio, attorno a cui ruota il progetto, permette di avere un ambiente unico più arioso ma allo stesso tempo di sfruttare meglio gli spazi. La porta per accedere al bagno di servizio viene spostata e nascosta dalla nuova libreria. Per la pavimentazione decidiamo di coprire le piastrelle esistenti con listoni di Lvt, un materiale molto simile al laminato, ma con uno spessore ancora più ridotto. Questo materiale adatto alle ristrutturazioni ci permette di non creare polvere e contenere notevolmente i costi non dovendo spaccare il pavimento esistente. L’effetto di grosse assi rovere grigio chiaro da un volto completamente nuovo e moderno a tutta la casa. Essendo adatto anche ad ambienti cucina e bagno abbiamo deciso di utilizzarlo ovunque, per dare unità ai diversi spazi che prima risultavano troppo frammentati. Le porte e le finestre sono state tutte smaltate di bianco così da dar loro un gusto più fresco. Anche le pareti riprendono gli stessi colori, variando dai bianchi ai grigi.

LA CUCINA

La cucina è stata notevolmente ingrandita con l’aggiunta di una penisola centrale appoggiata alla parete divisoria. Da una parte è sfruttabile come dispensa, forno e piano lavoro; dall’altra come banco snack con sgabelli. Anche la composizione della cucina in linea viene rivista, ottimizzandone gli spazi. Per realizzarla abbiamo scelto Aster Cucine. La finitura delle ante è il laccato bianco opaco per donare freschezza.

Il worktop in quarzo Silestone di Cosentino è invece di un grigio scuro che crea un forte contrasto con il bianco candido. Per lo schienale abbiamo mantenuto le piastrelle pre-esistenti evitando un costo aggiuntivo e le abbiamo smaltate di bianco, resistente a macchie e schizzi. Sopra al pensile abbiamo realizzato un controsoffitto che nascondesse il tubo della cappa e chiudesse perfettamente la composizione della cucina, facendola apparire in nicchia.

IL LIVING

Abbiamo riproporzionato il soggiorno, avvicinando la televisione al divano e destinando un area dedicata solo al tavolo. Il televisore è appeso sul setto divisorio e sotto di esso abbiamo organizzato una base contenitiva e un piano di appoggio per le casse audio. Tutti i cavi sono nascosti all’interno del muro, garantendo ordine ed estrema pulizia. Il divano è ad angolo e permette così di essere sfruttato sia per relax che come salotto da conversazione. Lo schienale crea una piccola zona di ingresso, caratterizzata dallo specchio Nascondino, dietro al quale sono posizionati alcuni appendini e i vani tecnici elettrici e idraulici. Per il tavolo abbiamo scelto la forma tonda più armoniosa rispetto al rettangolo, circondato dal tocco blu delle sedie Midj. Dietro di esso abbiamo progettato in nicchia la libreria aperta e contenitiva.

Per i colori delle pareti abbiamo alternato il grigio antracite e il bianco. Le finestre sono velate dalle tende a rullo, anch’esse bianche. Per renderle più eleganti abbiamo aggiunto dei teli morbidi in taffetà ai lati che le incorniciano.

LA ZONA NOTTE

I due bagni, grazie all’uso indistinto del nuovo pavimento sono stati rivalutati appieno. I colori giallo e fucsia, che prima erano quasi opprimenti, ora sono rimasti solo sulle pareti e danno una nota di colore mitigata dal grigio dei listoni di Lvt. I nuovi mobili e lavelli completano i due bagni. La lavatrice è stata nascosta dentro un arredo creato su misura. In camera matrimoniale abbiamo progettato un armadio che fosse il più possibile contenitivo. L’anta terminale in diagonale permette di ricavare uno spazio “sgabuzzino” dove nascondere una scaletta, l’aspirapolvere e l’asse da stiro.

Se fossi interessato a scoprire di più su questo progetto di ristrutturazione e restyling, oppure se volessi capire le scelte che abbiamo fatto scrivici a info@puntoarredo.info o vieni a trovarci in showroom a Magenta in via Roma, numero 90.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest