LA RICHIESTA

Una nuova immagine, completamente rivista, di un living, il locale che ti accoglie entrando in casa e dà la prima impressione di tutta l’abitazione, la propria presentazione. Il cliente, non più soddisfatto del proprio soggiorno, ci ha incaricati di riprogettarlo con la possibilità di cambiare gli arredi e ritinteggiare le pareti.

IL PROGETTO

Dopo l’analisi dello stato di fatto, la chiara necessità è quella di dare un look più fresco a tutto l’ambiente soggiorno. In particolar modo decidiamo di progettare nuovi arredi contenitori e porta TV. I divani, dal gusto classico, possono inserirsi come nota romantica nel contesto contemporaneo che proponiamo. Per cambiare radicalmente aspetto è fondamentale dare una nuova tinta alle pareti e rivedere la disposizione dei quadri su di esse. Come unico piccolo intervento murario prevediamo lo spostamento del citofono, avvicinandolo alla porta di ingresso.

LA REALIZZAZIONE

Nel nuovo soggiorno abbiamo tolto l’ingombrante giallo sulle pareti, donando loro una tinta più neutra e pacata, che potesse fare da sfondo ai nuovi tocchi di colore verde di divani e tappeto. La parete di fondo è realizzata con una tecnica decorativa metallica, accostandosi delicatamente alle altre.

I divani, oltre che il parquet, sono l’unico elemento che ricorda il vecchio salotto. Sono stati revisionati dal nostro tappezziere, ed essendo in buono stato abbiamo deciso di far loro un piccolo restauro e un nuovo fodero. Abbiamo scelto un tessuto differente per i due divani: uno più chiaro con leggero motivo geometrico ed uno più intenso sui toni del verde.

Il mobile TV, completamente laccato opaco in due varianti di colore, è di Turati T4. E’ progettato su misura per accomodarsi perfettamente davanti la parete. Una boiserie autoportante fa da sfondo al televisore, alle basi contenitive sotto di esso e al mensolone che funge da scrittoio. I dettagli sono di pregio. Le mensole con illuminazione incorporata sono in ottone, lo scrittoio è rivestito in cuoio, il mobile è cablato per poter nascondere tutti i cavi elettrici di collegamento e per avere le prese elettriche dove servono. Al suo interno nasconde il sistema subwoofer e l’impianto audio collegati alla TV e utilizzabili anche da dispositivi dotati di bluetooth. Sul top vi è uno spot per la ricarica wireless di smartphone e tablet. Tutti i decoder sono nascosti all’interno della base e sono utilizzabili senza doverla aprire grazie al sensore posto sotto alla base.

Anche i pensili dietro al divano sono di Turati T4. Riprendono gli stessi colori del mobile opposto. La scelta di tenerli sospesi li rende più leggeri, dando l’impressione di ingombrare meno lo spazio. I complementi scelti sono il tavolino e il pouff girevole di Art Nova che si coordinano egregiamente con il gusto Turati T4. Il salotto è definito dal tappeto patch di Sartori, realizzato con vecchi tappeti orientali, tagliati e ritinti di diverse tonalità di verde. Per completare il nostro intervento abbiamo sostituito il tendaggio, utilizzando una rete fitta dall’aspetto metallico di Ciesse, e cambiato i punti luce inserendo le Foliage di Lumen Center Italia, dalla caratteristica forma a foglia.

Se anche tu hai voglia di cambiare immagine al tuo soggiorno o solamente rivedere alcuni aspetti che non ti convincono, contattaci e lasciaci la possibilità di stupirti.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest